Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici indispensabili al funzionamento del sito.

"BRAVI, SUPER BRAVI I FANTASTICI GIOCATORI AVIS COMUNALE ASTI!"

Una meritatissima finale per la nostra squadra all'esordio nell'edizione 2015 del torneo di calcio a 5 "Fino all'ultimo sangue" organizzato da Avis Comunale Villanova!

La nostra squadra si è classificata seconda dopo una partita non certamente facile e dall'esito non scontato.... almeno fino a un certo momento della serata.

Grazie ai nostri donatori/giocatori, grazie ai mitici CT, grazie ai supporters! 

E un sincero grazie agli amici di Avis Villanova per l'organizzazione con l'arrivederci (speriamo) al prossimo anno, pronti ad affrontare la prossima sfida!

Nel frattempo continuiamo a giocare la partita della vita, ogni giorno, " supplementari " compresi , quando il bisogno di sangue dei nostri malati ci chiede di "restare in campo" per vincere la sfida.

 

      

  

     

CAMMINIAMO INSIEME – OBESITY DAY 2015

Lunedì 12 ottobre ad Asti, nella “piazza” interna dell’Ospedale Cardinal Massaia, dalle ore 9 alle 12 si svolgerà il 15° OBESITY DAY, la campagna di sensibilizzazione promossa ogni anno da ADI - Associazione italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica.

All’insegna del messaggio “CAMMINIAMO INSIEME”, anche l’edizione 2015 vedrà la presenza attiva del Personale sanitario della Struttura astigiana di Dietetica e Nutrizione Clinica diretta dalla Dott.ssa Maria Luisa Amerio. Nella “piazza” al piano -1 saranno allestiti punti informativi dove i cittadini potranno ricevere consulenze e trovare materiale divulgativo di utili informazioni e pratici consigli per la prevenzione e la cura dell’obesità.

Stili di vita sani e attivi, comportamenti alimentari corretti: obiettivi verso cui AVIS è sempre stata particolarmente attenta.

Donatrici e Donatori interessati, e se i loro impegni personali lo consentiranno, potranno trovare suggerimenti efficaci e stimoli per intraprendere, o proseguire, un percorso virtuoso di salute e di benessere psico-fisico.

Per maggiori info sull’evento: leggi qui. 

 

 

AVIS Comunale Asti alla 30ª StraAsti

Venerdì 29 maggio il terzo appuntamento con lo sport astigiano:  Donatrici e Donatori della Comunale di Asti sono invitati a partecipare alla 30^ edizione della StraAsti.

- Iscrizione e ritiro del kit di partecipazione (maglietta, buoni sconto, ecc) presso la Segreteria Avis – Ospedale Cardinal Massaia da sabato 9 a giovedì 28 maggio nei seguenti orari:

    alla        ... saremo ancora il Gruppo più numeroso?

 

Venerdì 29 maggio il terzo appuntamento con lo sport astigiano:  Donatrici e Donatori della Comunale di Asti sono invitati a partecipare alla 30ª edizione della StraAsti.

 

 -       Iscrizione e ritiro del kit di partecipazione (maglietta, buoni sconto, ecc) presso la Segreteria Avis – Ospedale Cardinal Massaia

         da sabato 9 a venerdì 29 maggio nei seguenti orari:

        •   dal lunedì al venerdì: dalle ore 08,00 alle ore 16,00 

        •   sabato: dalle ore 08,00 alle ore 13,00

        •   domenica: dalle ore 09,00 alle ore 13,00

 -      è necessario esibire la tessera Avis al momento dell’iscrizione

 -      quota di iscrizione per Volontari attivi dell’Avis Comunale di Asti : € 2,00 (due)

 -      quota per eventuale iscrizione di familiari/amici dei Volontari : € 7,00 (sette)

 -      le quote devono essere versate all’atto dell’iscrizione.

 

 

 

Accreditamento, il “sistema sangue” entra in Europa

Accreditamento, il “sistema sangue” entra in Europa.

 

“Oggi è per tutti noi un giorno importante: raccogliamo i frutti del lungo e impegnativo percorso intrapreso, alla fine del 2007, con il recepimento delle direttive europee sul sangue e i suoi componenti. La conclusione di tale iter non rappresenta certamente un punto di arrivo, ma piuttosto costituisce il punto di partenza, un vero e proprio "passaporto" per consentire ai prodotti del sangue italiani di fare il proprio ingresso nel sistema sangue europeo. Inoltre, in questo modo, conformando gli stessi ai rigorosi requisiti comunitari, garantiremo ai cittadini italiani standard di prodotto e di servizio più trasparenti e di più elevata qualità e sicurezza.” Con queste parole di soddisfazione, ma al contempo di stimolo a proseguire nel percorso di qualificazione intrapreso, il Ministro della salute, on. Beatrice Lorenzin, ha aperto con un messaggio rivolto ai partecipanti, il Convegno “Sistema sangue europeo: l’Italia entra in circolo” svoltosi il 7 luglio in Aula Pocchiari presso l’Istituto Superiore di Sanità.

La sessione mattutina dei lavori è stata moderata dal presidente di AVIS NAZIONALE, Vincenzo Saturni, insieme al dott. Giancarlo Liumbruno (CNS).
Un’agenda, quella del Sistema Trasfusionale italiano scandita dalla prossima introduzione di ulteriori e più impegnative norme europee, indispensabili per allineare il nostro Paese agli standard comunitari più elevati, con il recepimento delle nuove Good Practice Guidelines for Blood Establishment and Hospital Blood Banks.
“La qualità e la sicurezza del sangue donato sono elementi imprescindibili e vanno monitorati e garantiti nel tempo- ha commentato il coordinatore pro-tempore delle Associazioni e federazioni di Volontariato, Luigi Cardini- sottolineando l’importante ruolo rivestito dalla compagine “solidale”: l’Italia, infatti, può contare su una percentuale di circa il 90% di donatori periodici sul totale di oltre 1.700.000 uomini e donne che nell’anonimato e senza remunerazione alcuna, garantiscono l’autosufficienza sangue del Paese”.
Al tempo stesso, se la solidarietà è un elemento che unisce la Nazione, il processo di accreditamento è stato spesso ostacolato dalla difficoltà di rendere omogenei protocolli, tecnologie e prodotti, laddove i sistemi sanitari regionali differivano in termini di sostenibilità e governo delle procedure, ma la prova è stata superata grazie alla presenza di facilitatori e valutatori opportunamente formati dal Centro nazionale Sangue che hanno coadiuvato i Centri Regionali nell’attività di formazione e riqualificazione anche tecnologica.
Una prova di maturità è quella che attende ora un Sistema, quale quello italiano, che vede una forte interazione tra i soggetti che ne costituiscono i pilastri: istituzioni, operatori sanitari articolati su 283 Servizi trasfusionali e 231 Unità di Raccolta, volontariato organizzato in postazioni fisse e mobili. Il direttore del CNS, Giuliano Grazzini che ha coordinato, fin dal 2007, anno di nascita del Centro, questo percorso di qualificazione, intravede ancora “ importanti sfide che vanno dalla manutenzione evolutiva del risultato al consolidamento di una cultura di partecipazione , condivisione e trasparenza del modello tracciato per definire uno schema di Site Master File da applicare in modo uniforme su tutto il territorio nazionale e l’utilizzo in modo sistematico delle risultanze degli audit effettuati per migliorare la sicurezza e la riduzione del rischio associato alla trasfusione, già in soglia minima, ma con ulteriori possibilità di azzeramento, specie per quel che riguarda l’errore umano , grazie anche all’introduzione di nuovi dispositivi tecnologici.”

fonte: Centro Nazionale Sangue
08-07-2015

 

"La prima volta che vivi il Nuovo Anno"

 

 

"La prima volta che vivi il Nuovo Anno"

con questo messaggio Avis Comunale Asti

invia i più sinceri auguri a tutti i suoi donatori per le prossime Festività.

 

Anche Avis Comunale Asti alla Giornata Mondiale del Donatore di Sangue

Il 14 giugno scorso anche le Donatrici e i Donatori astigiani presenti a EXPO nella seconda giornata di visita organizzata dalla nostra Avis Comunale, hanno indossato magliette e cappellini realizzati da AVIS Nazionale per l’evento e contribuito a colorare di rosso i padiglioni dell’Esposizione Universale portando il messaggio AVIS tra i visitatori.

 

La rassegna della giornata, i dati presentati al Convegno CIVIS

 

http://cascina.fondazionetriulza.org/it/news/2015/06/14/giornata-mondiale...

http://www.avis.it/notizie/24/110846/giornata-mondiale...

http://blog.oggi.it/umberto-veronesi/2015/06/19/continuiamo-a-donare-sangue...

 

dove sono stati affrontati temi importanti quali alimentazione corretta, stili di vita sani, rispetto per l’ambiente.

 

  

16 dicembre 2014: consegna delle Benemerenze associative

Beneremeza

Martedì sera, 16 dicembre prossimo, tutti i Donatori e le Donatrici dell’AVIS Comunale di Asti che hanno raggiunto a fine 2013 i “traguardi donazionali” previsti dallo Statuto riceveranno le benemerenze associative, nel corso dell’evento musicale organizzato al Teatro Alfieri.


Con inizio alle ore 20,30, la serata sarà interamente dedicata alla donazione di sangue: la premiazione dei Volontari, la consegna delle Borse di studio ai neo Donatori e Donatrici Studenti, AVIS/Telethon 2014, tutto allietato dagli “Ottoni in fantasia” e, al termine, un brindisi augurale per un Nuovo Anno che tutti ci auguriamo sereno e, perché no, migliore.

L’ingresso all’Alfieri (inizio concerto ore 20,30, apertura Teatro ore 20) è libero: saremo felici di condividere questa celebrazione con familiari e amici dei premiati.

 

AVIS Comunale Asti visita EXPO

AVIS Comunale di Asti organizza 5 visite a Expo 2015 in autopullman riservato con un massimo di 100 partecipanti per ognuna. Possono partecipare i donatori attivi alla donazione, i volontari iscritti e i loro familiari/amici (max 1 accompagnatore per ogni volontario), scegliendo una tra le date disponibili.

 "Nutrire il pianeta - Energia per la Vita"

 

 

AVIS Comunale di Asti ha organizzato 5 visite a Expo 2015 in autopullman. I donatori e le donatrici iscritti alla Comunale di Asti che hanno prenotato visiteranno l'Esposizione Universale di Milano con i loro familiari nei prossimi mesi di giugno, luglio e agosto.

 

 

 
Collabora anche tu alle iniziative: compila il questionario www.avisperexpo.it
 
 

Avis Nazionale realizza con Nutrition Foundation of Italy (*) uno studio osservazionale tramite un questionario multilingua (italiano e inglese) per raccogliere dati concreti sul tema dell’alimentazione per costruire un’azione sempre più mirata nell’ambito della promozione e dell’educazione ad una corretta alimentazione e qualità della vita.  

Per raggiungere un ampio bacino di utenza e sviluppare un valido e concreto studio scientifico Ti invitiamo a compilare il questionario  e a coinvolgere almeno un tuo conoscente, non donatore, a fare lo stesso.

* La Nutrition Foundation of Italy è un’associazione non-profit che dal 1976 collabora con gli organi governativi, le università e con l’industria per contribuire allo sviluppo della scientifica nel campo dell’alimentazione. 

 
 

 

MARTEDÌ 16 DICEMBRE : Borse di studio AVIS agli Studenti

Borse di studio

Martedì 16 dicembre prossimo al Teatro Alfieri saranno consegnate le Borse di Studio AVIS agli studenti/donatori e donatrici degli Istituti Superiori che hanno sostenuto l’esame di maturità nell’estate scorsa al termine dell’anno scolastico 2013/2014.

L’appuntamento con i ragazzi, e con i loro familiari e amici, alle ore 20:30 al Teatro Alfieri.

Nel corso della serata: premiazioni dei Volontari e “AVIS per Telethon”. Al termine del concerto brindisi con tutti i partecipanti e scambio degli Auguri per il Nuovo Anno. 

30° StraAsti - anche quest’anno il Trofeo "Panathlon Club Asti"

Per il terzo anno consecutivo il 29 maggio scorso le donatrici e donatori dell'AVIS Comunale di Asti si sono aggiudicati il Trofeo “Panathlon Club Asti” - Memorial “Giorgio De Alexandris”, premio riservato al Gruppo più numeroso. Ancora un brillante risultato! Appuntamento per tutti al 27 maggio 2016!

 

 

 

 

 

 

 

 

Per il terzo anno consecutivo il 29 maggio scorso le donatrici e donatori dell'AVIS Comunale di Asti si sono aggiudicati il Trofeo “Panathlon Club Asti” - Memorial “Giorgio De Alexandris”, premio riservato al Gruppo più numeroso.



          

Ancora un brillante risultato! Appuntamento per tutti al 27 maggio 2016!


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Telethon 2014 : AVIS COMUNALE ASTI in prima linea per la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica

Logo Telethon“Sviluppo di un nuovo approccio terapeutico per l’Emofilia B causata da mutazioni che causano salto dell’esone mediante modulazione del processamento di RNA messaggero”,  questo il titolo del progetto approvato dal Comitato Scientifico Telethon e che verrà finanziato in due anni dalla raccolta fondi AVIS.

AVIS Comunale Asti anche quest’anno scende in campo per la Ricerca scientifica e si impegna a condividere lo studio delle malattie genetiche condotto dai Ricercatori che compongono il grande “esercito Telethon”.

Le Donatrici e i Donatori Avis astigiani fanno alle persone colpite da patologie genetiche rare e alle loro famiglie un “dono” particolare: essere al loro fianco nella ricerca di una cura definitiva.  

Consegneremo il primo assegno del biennio agli amici di Telethon che condivideranno con noi la serata Avisina organizzata al Teatro Alfieri - martedì 16 dicembre 2014, con inizio alle ore 20,30.

 

Guarda il videomessaggio del Presidente di AVIS Nazionale, Vincenzo Saturni

Guarda la presentazione del progetto di ricerca del prof. Mirko Pinotti

Perchè "AVIS per EXPO"

Expo 2015 é l’Esposizione Universale che l’Italia ospita dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 ed è il più grande evento mondiale mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione.AVIS da sempre promuove corretti stili di vita, e sensibilizzare verso un’alimentazione sana, sicura e di qualità per cercare di limitare il più possibile...

Perchè  é l’Esposizione Universale che l’Italia ospita dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 ed è il più grande evento mondiale mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione.

AVIS da sempre promuove corretti stili di vita, e sensibilizzare verso un’alimentazione sana, sicura e di qualità per cercare di limitare il più possibile abitudini sbagliate, prevenendo in questo modo alcune gravi malattie della nostra epoca (obesità, tumori, patologie cardiovascolari, ecc.), si inserisce pienamente nella nostra missione.

Ma la nostra Associazione é una parte di quella società civile che, più in generale, crede e vuole contribuire concretamente al miglioramento della qualità di vita per tutti: fa anche parte della nostra missione, infatti, informare e sensibilizzare su tutto ciò che può contribuire a un miglioramento della qualità dell’ambiente in cui viviamo, inteso sia come territorio sia come convivenza sociale, per sviluppare e radicare un modello di vita più equo e sostenibile.

Questa sensibilità e questo impegno vanno coltivati e fatti crescere nel tempo. Crediamo che anche l’iniziativa di visitare Expo 2015 per conoscere più da vicino i temi e i problemi dell’alimentazione vada in questa direzione e rappresenti un elemento qualificante della nostra vita sociale.
 
 
Alcune sintetiche informazioni su Expo 2015
 
 
Il sito di Expo 2015 si estende su un’area di circa 1 milione di mq. e si sviluppa su due assi ortogonali che richiamano il Cardo e il Decumano della Città Romana.
I padiglioni sono strutturati in:
CLUSTER che sono una delle novità più importanti. Per la prima volta i Paesi partecipanti non vengono raggruppati in padiglioni collettivi secondo criteri geografici, ma secondo identità
tematiche e filiere alimentari: Riso, Cacao e Cioccolata, Caffè, Frutta e Legumi, Spezie, Cereali e Tuberi, Bio-Mediterraneo, Isole Mare e Cibo, Zone Aride.
AREE TEMATICHE che sono i luoghi fisici che interpretano il tema dell’Esposizione attraverso percorsi espositivi ed elementi attrattivi coinvolgendo direttamente i visitatori e sono l’occasione di un’esperienza sensoriale ed educativa.
 
Particolare menzione merita lo spazio di CASCINA TRIULZA - PADIGLIONE DELLA SOCIETÀ CIVILE localizzato nelle immediate vicinanze dell’entrata principale. 
La straordinaria forza di cambiamento generata ogni giorno dall’iniziativa autonoma dei cittadini e dalle organizzazioni per il sociale, é indispensabile per costruire un modello di vita e di consumo più sostenibile. 
Per questo Expo 2015 é la prima Esposizione Universale con un padiglione interamente dedicato alle organizzazioni nazionali e internazionali della società civile.
In questo spazio e’ presente con proprie iniziative anche AVIS Nazionale (in partenariato con Avis Lombardia e in collaborazione con la Nutrition Foundation for Italy) per raccontare che la donazione volontaria, anonima e non remunerata, consapevole e associata e’ un modello da esportare, un’eccellenza da raccontare che ha i mille volti dei volontari, e che parla attraverso le voci e lo spirito della solidarietà.
Avis é presente a Cascina Triulza con un proprio spazio stabile e importanti eventi per due settimane complete: dall’8 al 14 Giugno e dal 24 al 30 Agosto, oltre ad organizzare altri eventi fuori Expo direttamente correlati al tema.
 

La Sanità Piemontese

Anche la nostra Associazione viene coinvolta dalla Delibera della Regione Piemonte che ridisegna pesantemente la sanità locale.

Molti avranno già avuto modo di apprendere dalla stampa che in questa Delibera viene soppresso il Servizio Trasfusionale Cardinal Massaia, al quale Avis Asti fa riferimento.

Per questo motivo abbiamo inviato un comunicato stampa ai mezzi locali di comunicazione che potrete consultare collegandovi al sito Avisasti. Se condividerete i contenuti e le finalità, vi chiediamo di aderire alla raccolta firme, che è organizzata da tutte le Avis Comunali astigiane, e che si concluderà giovedì 18 dicembre prossimo.

Per agevolare le adesioni la Segreteria Avis prolungherà l’orario al Cardinal Massaia e resterà disponibile dalla ore 8 alle ore 19 fino a domenica 21 dicembre.

 

Vai al Comunicato AVIS Asti

AVIS Comunale Asti - OdV  -  Corso Dante 202 - Asti - Codice Fiscale 92011440051