Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici indispensabili al funzionamento del sito.

Volontariato e sistema sanitario nazionale: l’Italia positiva ricordata dal presidente della Repubblica

Nel tradizionale discorso di fine anno, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è soffermato in diversi passaggi – che ci sentiamo di riproporvi – sul ruolo positivo e propositivo sia del volontariato sia del sistema sanitario nazionale (del quale hanno abbiamo da poco festeggiato il 40° anniversario).

 

“Il nostro è un Paese ricco di solidarietà. Spesso la società civile è arrivata, con più efficacia e con più calore umano, in luoghi remoti non raggiunti dalle pubbliche istituzioni.

Ricordo gli incontri con chi, negli ospedali o nelle periferie e in tanti luoghi di solitudine e di sofferenza dona conforto e serenità.

I tanti volontari intervenuti nelle catastrofi naturali a fianco dei Corpi dello Stato.

È l’“Italia che ricuce” e che dà fiducia.

Così come fanno le realtà del Terzo Settore, del No profit che rappresentano una rete preziosa di solidarietà.

Si tratta di realtà che hanno ben chiara la pari dignità di ogni persona e che meritano maggiore sostegno da parte delle istituzioni, anche perché, sovente, suppliscono a lacune o a ritardi dello Stato negli interventi in aiuto dei più deboli, degli emarginati, di anziani soli, di famiglie in difficoltà, di senzatetto.

Anche per questo vanno evitate tasse sulla bontà.

È l’immagine dell’Italia positiva, che deve prevalere”.

 

“Dobbiamo aver fiducia in un cammino positivo. Ma non ci sono ricette miracolistiche.

Soltanto il lavoro tenace, coerente, lungimirante produce risultati concreti. Un lavoro approfondito, che richiede competenza e che costa fatica e impegno.

Traguardi consistenti sono stati raggiunti nel tempo. Frutto del lavoro e dell’ingegno di intere generazioni che ci hanno preceduto.

Abbiamo ad esempio da poco ricordato i quarant’anni del Servizio sanitario nazionale.

E’ stato – ed è – un grande motore di giustizia, un vanto del sistema Italia. Che ha consentito di aumentare le aspettative di vita degli italiani, ai più alti livelli mondiali. Non mancano difetti e disparità da colmare. Ma si tratta di un patrimonio da preservare e da potenziare”.

 

Fonte: AVIS Nazionale (www.avis.it)

Sabato 5 gennaio 2019 visita guidata a Spazio LA STAMPA a Torino

 

Proseguono gli appuntamenti con Donatrici e Donatori

per celebrare l’80° di fondazione della nostra Avis Comunale

sabato 5 gennaio 2019

 visita guidata a Spazio LA STAMPA a Torino.

un’occasione per visitare i luoghi in cui si crea il quotidiano 

e capire da vicino la sua storia.

 

 

 

Inaugurato il 29 Ottobre 2012, Spazio LA STAMPA è un percorso espositivo che racconta l'evoluzione del quotidiano La Stampa dal 1867 ad oggi. Una storia di idee e di sfide che viaggia in parallelo con le innovazioni tecnologiche, dalla trasmissione delle notizie alla loro diffusione, ai processi organizzativi e produttivi.

Cimeli autentici, filmati e applicazioni interattive per conoscere ciò che ruota intorno al quotidiano.

 

 

 

La prima parte della visita prevede l'illustrazione delle sezioni espositive e dell'intero ciclo di creazione e produzione del giornale, con notizie e curiosità di 150 anni di storia.

Si prosegue con la visita in Redazione, per scoprire l'organizzazione del lavoro di giornalisti e grafici che ogni giorno danno vita al giornale, in edizione cartacea e sul web. 

Nella seconda parte della visita è prevista l'esperienza dell'avvio di stampa nello stabilimento di Via Giordano Bruno. 

Si assisterà in diretta al momento in cui le prime copie del quotidiano escono dalle rotative per essere prese in carico dagli strilloni e distribuite nelle strade della città.

In omaggio per tutti i visitatori la copia del giornale fresco di stampa.

 

PROGRAMMA

 

Partenza ore 20,00: Ospedale Cardinal Massaia - corso Dante 202, parcheggio esterno.

ore 21,15: arrivo a Torino - V. Lugaro 25/A - incontro con le Guide e inizio visita alla Redazione de La Stampa.

Al termine della prima parte della visita, trasferimento con bus AVIS in V. G. Bruno 84 per visita allo Stabilimento tipografico.

ore 24,00 circa: partenza da Torino per il ritorno in Asti.

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE 

Donatori attivi alla donazione : Euro  8,00.

Accompagnatori non Donatori: Euro 15,00.

Massimo 50 partecipanti.

 

LA QUOTA COMPRENDE

Viaggio A/R in autopullman.

Ingressi alla Redazione e allo Stabilimento tipografico, e Guide.

 

 

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Possono partecipare: Donatrici e Donatori attivi alla donazione e loro familiari/amici (massimo un accompagnatore per ogni Volontario partecipante).

Iscrizioni: entro le ore 12,00 di lunedì 31 dicembre 2018 (e comunque fino a esaurimento posti) presso la Segreteria AVIS Comunale Asti (Ospedale) nei consueti orari di apertura. Non si accettano prenotazioni/iscrizioni telefoniche o via mail.

Pagamento quota: all’atto dell’iscrizione.

 

AVIS Comunale Asti - Corso Dante 202 - Asti - Codice Fiscale 92011440051